Matteo 5:3-12 La Nuova Diodati (LND)

«Beati i poveri in spirito, perché di loro è il regno dei cieli. Beati coloro che fanno cordoglio perché saranno consolati. Beati i mansueti, perché essi erediteranno la terra.Beati coloro che sono affamati e assetati di giustizia, perché essi saranno saziati.Beati i misericordiosi, perché essi otterranno misericordia. Beati i puri di cuore, perché essi vedranno Dio. Beati coloro che si adoperano per la pace, perché essi saranno chiamati figli di Dio.10 Beati coloro che sono perseguitati a causa della giustizia, perché di loro è il regno dei cieli. 11 Beati sarete voi, quando vi insulteranno e vi perseguiteranno e, mentendo, diranno contro di voi ogni sorta di male per causa mia. 12 Rallegratevi e giubilate, perché il vostro premio è grande nei cieli, poiché cosí hanno perseguitato i profeti che furono prima di voi».

Matteo 5:3
Essere poveri in spirito significa “riconoscere con gratitudine la [nostra] dipendenza dal Signore, significa comprendere che [abbiamo] costantemente bisogno del Suo sostegno. Umiltà significa riconoscere che i [nostri] talenti e capacità sono doni di Dio”

Matteo 5:4
Fare cordoglio significa provare o esprimere dolore. Una persona può fare cordoglio per le difficoltà e le prove della vita terrena, inclusa la morte di una persona cara. Allo stesso modo, una persona può fare cordoglio perché soffre a causa del peccato.

Matteo 5:5
“Essere mansueti, significa ‘manifestare pazienza e longanimità, sopportando ciò che fa male senza risentimento’. La mitezza non è debolezza; è il cartellino di riconoscimento del coraggio cristiano”

Matteo 5:6; 
Essere affamati e assetati di giustizia significa avere un grande desiderio di conoscere e di seguire la volontà di Dio.

Matteo 5:7
“Misericordia significa trattare una persona con maggiore compassione di quella che merita”.

Matteo 5:8
“I puri di cuore sono coloro che amano il Signore, che si sforzano di seguirlo e di obbedire ai Suoi comandamenti, che sono impegnati a vivere una vita virtuosa e a perseverare fedelmente fino alla fine. I puri di cuore sono coloro che controllano i loro pensieri per tenersi lontani dalle azioni e dai pensieri immorali”.

Matteo 5:9
Adoperarsi per la pace significa avere il “dono di saper aiutare le persone a trovare un terreno comune laddove gli altri notano le differenze”.

Matteo 5:10–12
Essere “perseguitati per causa di giustizia” significa essere disposti a obbedire e a difendere Gesù Cristo e i Suoi insegnamenti, anche quando questo può portarci a essere derisi o maltrattati

Se si sviluppassero tutti questi “attributi” importanti si può godere di una maggiore e vera felicità.

In Matteo 5:13–16 Gesù Cristo comanda ai Suoi discepoli di essere un esempio di rettitudine…

Ma ai suoi figli Gesù insegna oltre ad essere felici, insegna ad essere santi.

 

 

ASCOLTA LA PREDICAZIONE