Allora egli disse loro: «L’anima mia è profondamente triste, fino alla morte; restate qui e vegliate con me». Matteo 26:38 LND

Un’espressione di tristezza e angoscia per il prossimo tradimento e giudizio fino alla croce…

Questo mi fa pensare e riflettere a come si sentirà Dio oggi vedendo la sua chiesa?

Un popolo molto occupato e che in un certo senso lo tradisce spiritualmente occupandosi e preoccupandosi più delle cose di questo mondo che hanno fine, che per le cose che durano per l’eternità

Vedere la sua chiesa comportarsi come se la salvezza è una cosa scontata e dovuta, dove non richiede nessun tipo si sforzo e azione.

Dio ferma tutto attirando l’attenzione prima della sua chiesa e poi del resto dell’umanità e l’unico modo per manifestare la nostra attenzione verso Dio e la preghiera 2 CRonache 7:14, una preghiera di ravvedimento come chiesa e di intercessione verso l’umanità che prega religiosamente solo nel bisogno e nella paura di situazioni.

Dio più volte cerca di prendere la nostra attenzione, ed ora ferma tutto per mostrarci la sua sovranità.

Lo stesso nel giardino di Getsemani, Gesù Cristo, Dio manifestato in carne ha dimostrato che tutto era nel suo controllo…
Più volte cerca di insegnare che l’unico modo per essere vigli, attenti ecc ecc era pregare, ma non potendo pregare alla fine disse:
“Da ora in poi dormite pure e riposatevi” vers. 45

Cosa significa oggi per la chiesa; Dio sta cercando l’attenzione, ma per chi non risponde alla “chiamata”, alla “veglia”, perchè pensa che non stia accadendo nulla, o che questo non viene da Dio, o che è un’opportunità di riposo, molto presto sentirai dirti:
DORMI PURE, RIPOSA.