ISAIA 53:  6
Noi tutti come pecore eravamo erranti, ognuno di noi seguiva la propria via, e l’Eterno ha fatto ricadere su di lui l’iniquità di noi tutti.

 

 

Cristo ha sofferto, è morto è risorto per la nostra salvezza, perchè senza Cristo si è come pecore erranti, quindi è diventato il buon pastore per la tua vita per aiutarti a non camminare piu solo, ma insieme a lui, l’unica via…

Uno dei fenomeniche si sta presentando nella chiesa è “tornare alla porta”.

Anime che decidono di non ascoltare più, la voce del buon pastore, di non riconoscere il buon pastore, e decidono di camminare da sole.

Come pecore abbiamo bisogno di un pastore.

CARATTERISTICHE PECORE:

Le  pecore senza pastore
1. Non vengono alimentate bene:
non hanno la capacità di trovare erbe succosi e abbondanti stessi. A meno che non si viene indirizzati nel posto giusto, la loro tendenza naturale è quello di mangiare nello stesso posto, o in piccoli cerchi, in modo che non sarà ben nutrita e soffrono di malnutrizione.
2. Non può essere protette dalle malattie:
Ci sono parassiti che danneggiano le pecore, e possono essere facilmente controllati, se un pastore è nelle vicinanze. Ad esempio, mettendo  l’olio sulle ferite dei, o fessure in cui le larve sono destinate a nido, per prevenire ulteriori complicazioni per la salute delle pecore
3. Non possono essere protette dai predatori:
I lupi e altri animali minacciano di rubare e uccidere le pecore che non sono protette; al contrario, la sola presenza del pastore diventa sufficiente per scoraggiare gli attacchi dei nemici al suo gregge.
4. Si impigliano facilmente:
a causa del pelo si impigliano nei cespugli  e da sole non possono uscire.
5. Possono affogarsi:
possono cadere nell’acqua e morire annegata a causa del peso della lana.
6. Possono perdersi sulla strada di casa:
Le pecore non hanno la capacità di orientarsi nelle valli e facilmente si perdono se non sono guidate dal pastore, perché la loro tendenza naturale è quella di seguire qualcuno.

PERCHE’ E’ IMPORTANTE IL BUON PASTORE

  1. 2.Non sanno Alimentarsi – Salmi 23; Matteo 4:4;
  2. 2. Non sanno curarsi – Isaia 53:5
  3. 3. Non sanno proteggersi – Salmi 91:1; Salmi 94:22; Salmi 144:2
  4. 4. Non sanno liberarsi – Salmi 18:2; Salmi 144:2;
  5. 5. Si affogano – Matteo 14:28-31
  6. 6. Si perdono – Giovanni 14:6; Salmi 18:32; 2 Pietro 2:15

Il Signore è il mio pastore

Salmi 23La Nuova Diodati (LND)

23 «Salmo di Davide» L’Eterno è il mio pastore, nulla mi mancherà.

Egli mi fa giacere in pascoli di tenera erba, mi guida lungo acque riposanti.

Egli mi ristora l’Anima, mi conduce per sentieri di giustizia, per amore del suo nome.

Quand’anche camminassi nella valle dell’ombra della morte, non temerei alcun male perché tu sei con me; il tuo bastone e la tua verga sono quelli che mi consolano.

Tu apparecchi davanti a me la mensa in presenza dei miei nemici; tu ungi il mio capo con olio; la mia coppa trabocca.

Per certo beni e benignità mi accompagneranno tutti i giorni della mia vita; e io abiterò nella casa dell’Eterno per lunghi giorni.

Salmos 23Reina-Valera 1960 (RVR1960)

Jehová es mi pastor

Salmo de David.

23  Jehová es mi pastor; nada me faltará.

En lugares de delicados pastos me hará descansar;
Junto a aguas de reposo me pastoreará.(A)

Confortará mi alma;
Me guiará por sendas de justicia por amor de su nombre.

Aunque ande en valle de sombra de muerte,
No temeré mal alguno, porque tú estarás conmigo;
Tu vara y tu cayado me infundirán aliento.

Aderezas mesa delante de mí en presencia de mis angustiadores;
Unges mi cabeza con aceite; mi copa está rebosando.

Ciertamente el bien y la misericordia me seguirán todos los días de mi vida,
Y en la casa de Jehová moraré por largos días.

Psalm 23King James Version (KJV)

23 The Lord is my shepherd; I shall not want.

He maketh me to lie down in green pastures: he leadeth me beside the still waters.

He restoreth my soul: he leadeth me in the paths of righteousness for his name’s sake.

Yea, though I walk through the valley of the shadow of death, I will fear no evil: for thou art with me; thy rod and thy staff they comfort me.

Thou preparest a table before me in the presence of mine enemies: thou anointest my head with oil; my cup runneth over.

Surely goodness and mercy shall follow me all the days of my life: and I will dwell in the house of the Lord for ever.

Bracuto Alessandro

Bracuto Alessandro

Ministro Incaricato