Un giorno nei tuoi cortili val più che mille altrove.Io preferirei stare sulla soglia della casa del mio Dio, che abitare nelle tende degli empi.Salmo 84:10

Link Audio:
https://www.spreaker.com/episode/15666272

Link Video:
https://tv.antioca.it/index.php/video/762-discepolato_episodio_68_salmo_84_2_sett_18_.html

Sal 27:4 Una cosa ho chiesto all’Eterno e quella cerco: di dimorare nella casa dell’Eterno tutti i giorni della mia vita, per contemplare la bellezza dell’Eterno e ammirare il suo tempio.

“Anche il passero si trova una casa e la rondine un nido dove posare i suoi piccini…I tuoi altari, o Signore degli eserciti, Re mio ,Dio mio!.. Beati quelli che abitano nella tua casa e ti lodano sempre”.

Il salmista menziona la casa di Dio, cioè la sua presenza, come un luogo magnifico.

Passeri e rondini, ecco l’immagine di una famiglia sana: padri e madri creano una famiglia e crescono i loro bambini sotto lo sguardo di Dio.

Pensa alla tua famiglia e al modo in cui trascorri il tempo.
Hai fissato la tua residenza sotto le tende della malvagità sotto le tende del mondo o sei rimasto sulla soglia della casa di Dio?

Gios 24:15 E se vi pare cattiva cosa servire l’Eterno, scegliete oggi chi volete servire, o gli dèi che servirono i vostri padri di là dal fiume, o gli dèi degli Amorei, nel cui paese voi abitate; quanto a me e alla mia casa, serviremol’Eterno».