Si però….

Quante volte abbiamo sentito ho detto questa frase???

2 Timoteo 4:1-8 La Nuova Diodati (LND)

Ti scongiuro dunque davanti a Dio e al Signore Gesú Cristo, che ha da giudicare i vivi e i morti, nella sua apparizione e nel suo regno: predica la parola, insisti a tempo e fuor di tempo, riprendi, rimprovera, esorta con ogni pazienza e dottrina. Verrà il tempo, infatti, in cui non sopporteranno la sana dottrina ma, per prurito di udire, si accumuleranno maestri secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità per rivolgersi alle favole. Ma tu sii vigilante in ogni cosa, sopporta le sofferenze, fa’ l’opera di evangelista e adempi interamente il tuo ministero. Quanto a me, sto per essere offerto in libagione, e il tempo della mia dipartita è vicino. Ho combattuto il buon combattimento, ho finito la corsa, ho serbato la fede. Per il resto, mi è riservata la corona di giustizia che il Signore, il giusto giudice, mi assegnerà in quel giorno, e non solo a me, ma anche a tutti quelli che hanno amato la sua apparizione.

2 Timoteo 4:1-8 Nuova Riveduta 1994 (NR1994)

(A)Ti scongiuro, davanti a Dio e a Cristo Gesú che deve giudicare i vivi e i morti, per la sua apparizione e il suo regno: predica la parola, insisti in ogni occasione favorevole e sfavorevole, convinci, rimprovera, esorta con ogni tipo di insegnamento e pazienza. Infatti verrà il tempo che non sopporteranno piú la sana dottrina, ma, per prurito di udire, si cercheranno maestri in gran numero secondo le proprie voglie, e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole. Ma tu sii vigilante in ogni cosa, sopporta le sofferenze, svolgi il compito di evangelista, adempi fedelmente il tuo ministero.

Paolo prevede la sua morte; ultime raccomandazioni

(B)Quanto a me, io sto per essere offerto in *libazione, e il tempo della mia partenza è giunto. Ho combattuto il buon combattimento, ho finito la corsa, ho conservato la fede. Ormai mi è riservata la corona di giustizia che il Signore, il giusto giudice[a], mi assegnerà in quel giorno; e non solo a me, ma anche a tutti quelli che avranno amato la sua apparizione.

2 Timoteo 4:1-8 La Bibbia della Gioia (BDG)

Ti scongiuro davanti a Dio e a Gesù Cristo, che giudicherà i vivi e i morti, quando tornerà per costituire il suo regno:predica la Parola di Dio, insisti in ogni occasione opportuna e inopportuna. Correggi e sgrida, quando ce n’è bisogno, e incoraggia tutti con grande pazienza a fare il bene, senza smettere mai d’insegnare la parola di Dio. Perché verrà il tempo in cui le persone non vorranno più ascoltare la verità, ma s’affideranno a un’infinità di « maestri » su misura. Proprio così, non vorranno più saperne di ciò che dice la Bibbia per dare ascolto alle favole.

Un buon consiglio.

Tu, però, sii prudente in tutto e non aver paura di soffrire per il Signore. Per mezzo del Vangelo, porta la gente a Cristo e completa il tuo servizio per il Signore. Ti parlo così, perché non resterò ad aiutarti ancora per molto. Il mio sangue sta per essere versato come un sacrificio a Dio, e s’avvicina sempre più il momento di partire per il mio ultimo viaggio. Ho combattuto la buona battaglia per il mio Signore, sono giunto al termine della mia corsa e mi sono mantenuto fedele. Ora per me è giunto il momento di non combattere più e riposare. Non mi resta altro che ricevere la corona della giustizia che il Signore, giudice giusto, mi darà il giorno del suo ritorno. E non soltanto a me, ma anche a tutti quelli che aspettano con desiderio il suo ritorno.

Perchè usiamo questa frase?

a. Prurito di udire
b. Proprie voglie
c. Voler credere alle favole

a. Prurito di udire:

Prurito – G 2833 – Kuetho
Desiderosi di sentire qualcosa di piacevole.

– Negli ultimi tempi interesseranno sempre più solo le cose che appagano i nostri desideri.
– La parola di Dio non appaga i nostri desideri, ma è contraria, perchè è la volontà di Dio, che è contraria alla nostra, “toccando / penetrando” il nostro cuore, scomodando i nostri pensieri, quindi il contrasto tra la volontà di Dio e la nostra “crea” la frase SI PERO’.

b. Proprie Voglie:

Proprie voglie – G1939 – Epithyma
Desiderio, nostalgia di come eravamo (no ravvedimento), desiderio di ciò che è proibito.

c. Alle favole:

Alle favole – G3454 – Muthos
Parole, discorso, narrazione, un vero e proprio racconto finto, una invenzione, una falsità.

Se si ama veramente a Gesù, la sua parola, non bisogna ragionare, ma restare in silenzio e ricevere la parola.
Dicendo SI PERO’, si sta cercando di esprimere la propria volontà, è come dire: “Ho capito ma non voglio farlo, non credo sia giusto per me, non condivido ecc ecc…”.

Alla parola di Dio, si ubbidisce e ci si sottomette. All’inizio può sembrare dura, amara, ma con il tempo, porterà giovamento, sanità all’anima.

Romani 1:22-24 La Bibbia della Gioia (BDG)

22 Pensando di essere intelligenti, hanno dimostrato invece di essere dei pazzi.23 Allora, invece di adorare il Dio glorioso ed eterno, si sono fatti degli idoli di legno o di pietra, dalla forma di uccelli, animali, serpenti, o di semplici mortali.

24 Perciò, Dio li ha abbandonati ai loro desideri perversi. Che facessero pure quelle cose vili e peccaminose che desideravano fare, contaminando così i loro corpi!

Quando una persona continua con i suoi SI PERO’, non si può fare nulla, solamente pregare la volontà di Dio.

Giacomo 1:19 La Bibbia della Gioia (BDG)

19 Cari fratelli, non dimenticate mai che è meglio ascoltare molto, parlare poco e non adirarsi;

METTERE IN PRATICA LA PAROLA DI DIO

Bracuto Alessandro

Bracuto Alessandro

Ministro Incaricato