14495339_671097446373990_7251770441301823275_n

Se stiamo “continuanente male” spirtualmente e con una relazione debole con il Signore, non possiamo “guidare”, ministrare altre persone, potremmo farle del “male”. Sforzati CONTINUAMENTE, di gestire le tue relazioni personali con Cristo, per una tua sanità interiore, affinché possa essere di aiuto agli altri e no di inciampo.

Un medico e “chiamato” per sanare, no per creare altri sintomi o “spostarli”.

Perché se viviamo, viviamo per il Signore, e se moriamo, moriamo per il Signore. È così, sia che viviamo, sia che moriamo, apparteniamo al Signore. Infatti Cristo è morto ed è tornato in vita per essere il Signore dei morti e dei vivi. Ma tu, perché giudichi tuo fratello? E tu, perché disprezzi tuo fratello? Tutti dovremo presentarci di fronte a Dio, per essere giudicati da lui. Com’è vero che io vivo, dice il Signore, nella *Bibbia , ognuno si porrà in ginocchio dinanzi a me, e tutti riconosceranno a gran voce la potenza di Dio. Ognuno di noi dovrà quindi rendere conto di se stesso a Dio. Smettiamo allora di giudicarci a vicenda. Non fate nulla che possa essere occasione di caduta o di scandalo per un vostro fratello.
Romani 14:8‭-‬13 ICL00D