1 Corinzi 2 LND
9 A questo si riferiscono le Scritture, quando dicono:
«Le cose che Dio ha preparato per quelli che l’amano, sono cose straordinarie, che nessun occhio ha visto,
che nessun orecchio ha udito e che nessun uomo ha mai potuto immaginare». 10 Ma noi conosciamo queste cose, perché Dio ce le ha rivelate per mezzo dello Spirito Santo, che conosce a fondo tutto, anche le cose più nascoste di Dio. 11 Nessuno può conoscere i pensieri di un altro, tranne lui stesso. E nessuno può conoscere i pensieri di Dio, eccetto lo Spirito che viene da Dio.
12 Ora, il Signore ci ha dato il suo Spirito, che non è lo spirito del mondo, per farci conoscere i doni meravigliosi e gratuiti che egli ci ha dato. 13 Parlandovi di questi doni, non ci serviamo di discorsi che nascono dalla sapienza umana, ma di quelli che ci ha suggerito lo Spirito Santo. Così ci serviamo delle parole dello Spirito Santo per spiegare le cose che riguardano lo Spirito Santo. 14 Ma l’uomo che non è cristiano non può capire, né accettare le verità che lo Spirito Santo rivela; gli sembrano una pazzia e non le può capire, perché soltanto chi ha lo Spirito Santo dentro di sé può comprendere ciò che lo Spirito intende. 15 Ma l’uomo spirituale giudica tutto in modo spirituale, e questo disturba e confonde l’uomo del mondo, che non riesce a comprendere il cristiano. 16 Come potrebbe, d’altra parte? Perché, certamente, l’uomo del mondo non ha mai conosciuto i pensieri del Signore, né si è mai sognato di dargli dei consigli. Noi cristiani, invece, abbiamo la mente di Cristo.

Una persona che vive motivata solo dai suoi
sentimenti toglierà valore e importanza a tutti
Principi biblici.

E’ difficile comunicare, vivere in sintonia quando tutto ciò che è spirituale viene “gestito” emozionalmente…

Le emozioni e la spiritualità sono come due binari paralleli che mai si incontreranno a meno che tutto diventi spirituale o tutto emozionale…

La tristezza intensa mancanza di gioia, depressione ansietà, scoraggiamento tutte emozioni… che non permettono di camminare spiritualmente e comprendere le cose dello spirito… ma spingono a camminare nella carne, ragionare tutto, discutere tutto senza mai arrivare ad un punto d’incontro…

Quando lo spirito inizia a dirigere la vita di un’ uomo, le emozioni saranno controllate. “Il silenzio” totale delle emozioni è una condizione poter camminare nello spirito.

#05 – Sanità interiore – 29 Luglio 20